bonus - Studio Russo Bonaventura - www.russobonaventura.com

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

BONUS RICERCATORI E BONUS PER RICERCA E SVILUPPO

Pubblicato da in bonus · 22/9/2014 20:17:25
Tags: bonusricercasviluppo

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha dato attuazione ai c.d. "Bonus Ricercatori" e "Bonus per Ricerca e Sviluppo".
Il Bonus Ricercatori:
corrisponde ad un  credito d'imposta  pari al 35%, con un limite  massimo  di €. 200.000,00 annui ad impresa, del costo aziendale sostenuto per  le assunzioni a tempo indeterminato di personale che risulti in  possesso  di  un dottorato di ricerca universitario conseguito presso una  università italiana  o  estera  (se  riconosciuto  equipollente  in   base   alla legislazione vigente in materia) oppure in  possesso  di  laurea magistrale in discipline di ambito  tecnico  o  scientifico (in quest’ ultimo caso il lavoratore dovrà essere addetto alle attività previste dall’ art. 24, c. 3, lettere a), b) e c) del DL 83/2012);
è limitato ai 12 mesi successivi l’ assunzione a tempo indeterminato o la conferma a tempo indeterminato di  apprendisti o contratti a tempo determinato;
decade in caso di cessazione del rapporto di lavoro nei 3 anni successivi (ridotti a 2 per le Pmi), se non comporta un incremento occupazionale, in caso di condotta antisindacale, in presenza di delocalizzazione dell’ attività aziendale in paesi extra UE oppure in presenza di violazioni fiscali e contributive;
può essere utilizzato esclusivamente in compensazione attraverso modello F24;
è finanziato per €. 25.000.000 nel 2012 e €. 50.000.000 nel 2014 con la previsione da parte del Governo di soddisfare, rispettivamente, duemila e quattromila assunzioni e garantire un risparmio medio di €. 12.250 per addetto.
Particolari disposizioni sono dettate per le imprese start-up innovative, per gli incubatori certificati ex. Art. 25 DL 83/2012 e per le imprese aventi sede o unità locali  nei  territori  dei comuni interessati dagli eventi sismici del  20  e  29  maggio  2012.
Le istanze di accesso al  credito d'imposta riferite ai costi sostenuti per le assunzioni  nel  periodo dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre  2012  possono  essere  presentate dal 15  settembre 2014 fino al 31 dicembre 2014.
Dal 10  gennaio  2015  possono  essere presentate le istanze riferite ai costi sostenuti per  le  assunzioni nell'anno 2013 e  dal  10  gennaio  2016  quelle  relative  ai  costi sostenuti per le assunzioni nell'anno 2014.
Le istanze,  firmate  digitalmente,  dovranno essere presentate  in  via esclusivamente   telematica utilizzando l’ apposita procedura informatica presente nel sito www.cipaq@mise.gov.it.
La piattaforma informatica processa le  istanze  di  accesso  al credito d'imposta secondo  l'ordine  cronologico  di  trasmissione  e trasmette con posta elettronica certificata il provvedimento di concessione del credito d'imposta.
Le istanze pervenute fuori  dei  termini,  iniziali  e  finali, indicati, così come le  istanze  redatte  o  inviate  con  modalità difformi da quelle previste non saranno  prese  in considerazione.

Il Bonus per Ricerca e Sviluppo corrisponde ad un  finanziamento agevolato per determinate spese sostenute in relazione alle attività di ricerca e sviluppo che utilizzino le risorse previste dal programma UE Horizon 2020.
La percentuale del finanziamento varia a seconda delle dimensioni aziendali ed è pari al 70% dei costi sostenuti per le piccole imprese, al 60% per le medie imprese ed al 50% per le grandi imprese.
La domanda di agevolazioni e la relativa documentazione dovranno essere redatte e presentate in via esclusivamente telematica a partire dalle ore 10.00 del 30 settembre 2014, pena l’invalidità, utilizzando la procedura di compilazione guidata di cui alla sezione "Progetti di R&S negli ambiti tecnologici di Horizon 2020" del sito internet del Ministero dello sviluppo economico (nel seguito Ministero), www.mise.gov.it..
Le domande di agevolazione accedono alla fase istruttoria sulla base dell’ordine cronologico giornaliero di presentazione (le domande presentate nello stesso giorno sono considerate come pervenute nello stesso istante indipendentemente dall’ora e dal minuto di presentazione).
Nel caso in cui le risorse finanziarie residue (previste in complessivi €. 300.000.000) non consentano l'accoglimento integrale delle domande presentate nello stesso giorno, le stesse saranno ammesse all'istruttoria in base alla posizione assunta nell'ambito di una specifica graduatoria di merito. Fonte: Zucchetti Spa





Torna ai contenuti | Torna al menu